Laminazione Ciglia

COS'E'

La laminazione, ancora poco conosciuta qui in Italia, viene dall’America ed è una tecnica, un trattamento che regala alle nostre ciglia naturali un aspetto straordinario.

Non avrete più bisogno di utilizzare il mascara e il piegaciglia: da oggi vi basta questo per avere uno sguardo “effetto WOW”!

Le ciglia vengono nutrite con dei prodotti naturali come la cheratina e il risultato è che le vostre ciglia assumeranno tutto un altro aspetto: più robuste, più spesse, ciglia più curve!

Il trattamento è fortemente consigliato con lo scopo curativo in caso di ciglia rovinate e molto sfibrate, ciglia molto corte, ciglia chiare e quasi invisibili, ciglia lunghe ma poco curve che crescono verso il basso ciglia dritte.

La struttura delle ciglia viene rinnovata donando un aspetto sano e curato che insieme alla curvatura e alla tinta creerà un bellissimo effetto mascara.

Alla base della laminazione c’è la permanente alla cheratina, che consente di scegliere anche il livello di curvatura da eseguire in base al tipo di ciglia (se sono molto dritte per esempio verrà incurvata maggiormente).

CONTROINDICAZIONI

Ebbene possiamo subito rassicurarvi, state tranquille! Il trattamento non fa male.

Si sconsiglia di effettuare questo tipo di trattamento estetico:

- Durante la gravidanza
- durante l’allattamento
- quando si hanno patologie dell’occhio malattie delle palpebre o dell’occhio in via di guarigione

L’unico aspetto indesiderato che si potrebbe verificare è la possibile comparsa di una lieve irritazione che scompare nel giro di 24 ore.

QUANTO DURA

La durata della seduta varia dai 60 ai 90 minuti, mentre gli effetti del trattamento hanno una durata di 4-6 settimane.

La laminazione ciglia è un trattamento cumulativo e curativo, quindi maggiore è il numero di volte che viene effettuato maggiore sarà il risultato.

Il trattamento si può eseguire una volta al mese e se lo si effettua con lo scopo curativo i benefici saranno apprezzabili dopo 3/4 sedute.

Consigliamo quindi di ripetere il trattamento, ma i benefici saranno visibili sin dalla prima seduta.

Scarica qui i nostri documenti:
Laminazione_spiegazione
Ultime news
  • Influenza in dolce attesa: ecco i farmaci consentiti

    07 Luglio 2020

    Per combattere l'influenza è importante prestare attenzione ai medicinali che si assumono. Una meticolosità che deve essere necessariamente raddoppiata quando si è gravidanza. Per questa ragione, se dovessero presentarsi febbre, mal di gola o raffreddore durante la dolce attesa, è bene seguire alcuni importanti accorgimenti, affidandosi alle cure di uno specialista ed evitando il "fai da te".

    Ad ogni sintomo un rimedio

    I sintomi influenzali sono sempre gli stessi, a prescindere dalla stagione o dall'età. Vediamo insieme come affrontarli durante la gravidanza:

    • raffreddore: per diminuire l'effetto "naso chiuso" l'ideale è fare un aerosol un paio di volte al giorno, sempre su consiglio medico;

    · febbre e dolori articolari: in questi casi l'alleato numero uno è il paracetamolo. Al contrario, nelle prime sei settimane, nel terzo trimestre di gravidanza e durante l’allattamento, sono da evitare i medicinali a base di acido acetilsalicilico;

    · mal di gola: via libera a gargarismi con collutori a base di clorexidina. Svolgono un'azione disinfettante in tutto il cavo orale fino alle tonsille. Ottimi anche i prodotti anestetici e antisettici.

    Buone abitudini: garanzia di salute

    Che siate in dolce attesa oppure no, mai sottovalutare le buone abitudini. Queste giovano al sistema immunitario e aiutano ad alleviare i sintomi dell'influenza.

    Ricordatevi, quindi, di:

    · aumentare la quantità di liquidi per combattere la disidratazione che spesso può subentrare in caso di febbre e problemi intestinali;

    · mantenere il giusto apporto nutrizionale, mangiando meno ma più spesso durante la giornata e preferendo cibi leggeri, digeribili, ad alto contenuto di vitamine e sali. Preferite cibi più calorici la mattina e a pranzo;

    · incrementare i momenti di risposo, per evitare che la febbre salga, e non affaticare troppo la respirazione.

    E non dimenticatevi di farvi sempre consigliare dal vostro farmacista nella scelta dei prodotti più adeguati da assumere!

  • Omega-3 in gravidanza: un alleato prezioso per evitare parti prematuri

    04 Luglio 2020

    Tra le sostanze indispensabili per garantire il corretto funzionamento del nostro corpo, ci sono gli Omega 3, acidi grassi polinsaturi essenziali che, non essendo sintetizzati dall’organismo, devono essere introdotti attraverso l’alimentazione.

    Assumere la giusta quantità di Omega 3 è importantissimo. Questi elementi, infatti, intervengono per prevenire e curare malattie cardiovascolari, alcune patologie infiammatorie e, non ultimo, possono ridurre la possibilità di nascite premature.

    Omega 3, l’essenziale per la salute

    Secondo uno studio condotto dall’Istituto di Ricerca Medica e sulla Salute di Adelaide, su un campione di circa 30 mila donne, è emerso come l’assunzione di una dose adeguata di Omega 3 durante la gravidanza, sia in grado di ridurre di circa l’11% i parti prematuri entro le 37 settimane e del 42% prima delle 34 settimane.

    La ricerca è molto promettente, poiché evidenzia come, intervenendo sulla prevenzione dei parti anticipati, si possano limitare anche tutte le conseguenze ad essi collegati.

    I bambini nati prima del termine della gestazione, infatti, hanno maggior possibilità di incorrere in varie patologie che, spesso, rappresentano le cause principali dei decessi sotto i cinque anni di età. Tra queste, per esempio, le malattie croniche del sistema respiratorio, immunitario e digestivo ola difficoltà nel linguaggio, nell’apprendimento e nel comportamento.

    La corretta assunzione di Omega 3, come detto, passa per prima cosa dall’alimentazione. I cibi più ricchi di questi elementi sono:

    • il pesce;
    • l'olio di pesce;
    • i crostacei;
    • le noci;
    • le mandorle;
    • i semi;
    • gli oli vegetali.

    In caso la dieta non fosse sufficiente a garantirne la giusta assimilazione, è possibile introdurli tramite degli integratori specifici che potete acquistare in farmacia seguendo le indicazioni del vostro medico e del personale specializzato.

  • Stop all´acne controllando i livelli di vitamina B12

    02 Luglio 2020

    Generalmente compare intorno ai 14 anni e accompagna per tutta la durata dell'adolescenza. Stiamo parlando dell'acne, una malattia delle pelle di origine infiammatoria, che provoca fastidiosi inestetismi a livello cutaneo. Questa patologia può perdurare anche in età adulta e spesso, lasciando segni visibili sull'epidermide, risulta fastidiosa sia a livello estetico che psicologico.

    Per questo, per una corretta azione curativa e di prevenzione, è importante conoscerne le cause.

    Vitamina B12: attenti alla quantità!

    Una dei fattori scatenanti dell'acne, è la presenza di un batterio, il Propionibacterium acnes e dell'eccessiva dose di Vitamina B12 nell'organismo. In particolare è stato dimostrato come l'aumento nel nostro corpo della cobalamina presente in questa vitamina, stimoli il batterio a produrre maggiori quantità di porfirina, una molecola che, attaccando la pelle e le ghiandole sebacee, ne causa la distruzione, favorendo l’insorgere dell’acne.

    Alimentazione, alleata della pelle

    Per questa ragione l'alimentazione può giocare un ruolo fondamentale nella cura di questo disturbo. Vediamo come.

    La Vitamina B12, è presente negli alimenti proteici di origine animale come la carne rossa e bianca, il pesce (aringhe e sgombri), le uova, i latticini e i molluschi. Una dieta ricca di questi cibi, quindi, favorirebbe il formarsi dell'acne, soprattutto in quei soggetti più predisposti. Ridurre l'assunzione di questo tipo di alimenti, optando per un regime alimentare più diversificato, può diminuire il manifestarsi della malattia.

    Oltre all'alimentazione, per combattere a livello locale questi inestetismi, potete chiedere consiglio al vostro farmacista di fiducia che saprà indicarvi i prodotti più adatti, per una corretta detersione e una cura più mirata della vostra pelle.

Rubriche
  • LA COLAZIONE CORRETTA PER UN´ORA DI CORSA

    29 Luglio 2020

    La colazione è uno dei pasti principali, infatti se fatta correttamente, permette di cominciare la giornata con il piede giusto. Molto spesso capita, purtroppo che alla colazione, non venga attribuita la giusta importanza. Dovete sapere, che questo pasto dovrebbe ricoprire circa il 20%, per un completo intake calorico giornaliero pari a circa 400 kcal, che corrisponde ad un apporto energetico totale di 2000 kcal.

    Quando si fa sport, per ogni disciplina che si decide di svolgere,questi valori cambiano notevolmente, perché l'organismo più è sottoposto agli sforzi fisici, maggiore sarà la quantità di energia di cui ha bisogno. In questo breve guida parliamo della corretta colazione, per chi decide di correre, la mattina per un totale di un'ora al giorno. Vediamo, il prima e il dopo di una sana colazione, per chi sceglie di allenare il proprio fisico con la corsa.

    Prima di iniziare a correre, bisogna garantire all'organismo un apporto energetico che varia da 400 kcal a 600 kcal per un'ora di corsa. Deve essere consumata almeno una buona mezz'ora prima di allenarsi, in modo che l'organismo assorba perfettamente la quantità di energia. Potete scegliere, di consumare un caffè con 4 fette biscottate con l'aggiunta di marmellata o miele, oppure una tazza di latte parzialmente scremato e aggiungere senza esagerare cereali, muesli o frutta secca, ma non dovete mai dimenticare di bere acqua prima, dopo e durante la corsa.

    Dopo aver corso, l'organismo è stato sottoposto a sforzi fisici intensi e ha la necessità di recuperare le forze, con alimenti che siano adatti al recupero idrico, glucidico e proteico, ma il consiglio resta sempre quellodi non abbuffarvi, esagerando.

    Spesso, l'errerecommesso con estrema facilità è , purtroppo di non dare il giusto valore alle piccole accortezze, perché sono fondamentali e permettono di non sbagliare e soprattutto, rimanere in perfetta salute fisica.

    Buon allenamento.

  • SCRUB PER IL CORPO ALLA ZUCCA

    22 Luglio 2020

    Nei precedenti articoli abbiamo preparato diversi trattamenti, utilizzando la zucca e anche questa volta, la protagonista è lei. Infatti, in questa nuova guida di oggi, vi guideremo nella preparazione di uno scrub naturale per il corpo con lo stesso ingrediente. Pulire in profondità la pelle è importantissimo, perché i depositi e gli accumuli delle cellule morte, influiscono peggiorando lo state di salute e di bellezza dell'epidermide del corpo.

    Scrub per il corpo alla zucca

    Vi occorrono:

    3 cucchiai di zucca

    2 cucchiai di olio extra vergine

    2 cucchiai di zucchero di canna

    Dovete semplicemente prendere i 3 cucchiai di zucca eliminando i semi, metterli in una ciotola e con una forchetta schiacciarli in modo da ottenere un risultato simile ad una poltiglia. A questo punto aggiungete i 2 cucchiai di olio extra vergine e i 2 cucchiai di zucchero di canna, procedendo nuovamente mescolando con cura questi ingredienti tra di loro.

    Ora, mettetevi sotto la doccia e con acqua tiepida inumidite la pelle del corpo. Iniziate l'applicazione del vostro scrub alla zucca, effettuando un massaggio per circa 5 minuti in modo intenso, ma senza esagerare (la pressione troppo intensa dello zucchero di canna potrebbe irritare la pelle). Le parti dove potete applicare questo trattamento sono le cosce, i glutei, la pancia, i gomiti e le ginocchia, perché questi sono i punti dove si formano maggiormente gli accumuli di cellule morte.

    Finito il massaggio sciacquate abbondantemente e utilizzate il vostro bagnoschiuma preferito, per completare la detersione del corpo. Ripetete questo scrub almeno 2 volte a settimana per riscontrare effettivi benefici.

    Questo trattamento è ideale, perché nutre la pelle in profondità e garantisce, una piacevole sensazione di morbidezza.

    Vi potrebbe piacere la zucca, per preparare tanti trattamenti di bellezza? Se ancora non l'avete provata, non vi resta che iniziare, perché è un prezioso rimedio naturale, per essere più belle.

    Buon trattamento.

  • I CEREALI INTEGRALI PER GLI SPORTIVI

    15 Luglio 2020

    Chi fa sport perde con estrema facilità energia e sali minerali, ma attenzione, perché se questa carenza diventa eccessiva, possono nascere diversi problemi a sfavore dell'organismo. La scelta di praticare sport o allenarsi semplicemente, per mantenere il proprio corpo in forma, deve essere fatta di un equilibrio dove la mente e il corpo vanno d'accordo, pensano la stessa e soprattutto, lavorano in modo corretto. Più volte abbiamo sottolineato, quanto sia importante l'alimentazione per gli sportivi e in questo nuovo articolo parliamo, dell'importanza dei cereali integrali. Prima di tutto diciamo, che i cereali integrali sono molto importanti, per il benessere fisico dell'organismo e dovrebbero far parte di una sana e corretta alimentazione di ogni essere umano.

    I cereali integrali per chi pratica sport.

    I cereali integrali, a differenza di quelli raffinati non subiscono nessun tipo di lavorazione, infatti proprio per questo motivo contengono molte proprietà benefiche. Questi cereali sono completi della crusca, del germe interno e dall'endosperma, indispensabili per il perfetto assorbimento dei valori nutrizionali. Questi alimenti, oltre l'elevato contenuto di fibre sono ricchi di vitamine esali minerali e apportano la giusta quantità di energia all'organismo, facilitando la sopportazione agli sforzi fisici, evitano il gonfiore addominale e rafforzano le difese immunitarie.

    I cereali integrali, più consigliati per chi fa sport.

    Il riso integrale

    Il farro

    L'orzo integrale

    Il segale

    L'avena

    Il mais

    Il miglio

    Tutti questi cereali integrali elencati, forniscono allo sportivo la giusta quantità di energia, che migliorala sopportazione e la resistenza agli sforzi fisici, ma non solo, perché garantiscono all'organismo, un totale benessere fisico. Potete consumare, questi alimenti una volta al giorno, alternando il consumo con quelli che più rispecchiano il vostro gusto alimentare.

    La salute e il benessere è fondamentale per chi pratica sport , perché queste piccole, ma preziose attenzioni permettono di allenarsi nel modo corretto, senza troppi problemi.

    Buon allenamento.

Altri reparti
Autonalisi del sangue

Autonalisi del sangue

Noleggio Holter pressorio - Holter cardiaco - Prova saturazione

Noleggio Holter pressorio - Holter cardiaco - Prova saturazione

Affitto bilancia neonati - tiralatte

Affitto bilancia neonati - tiralatte

Test pelle e capello - Consulenza viso e corpo

Test pelle e capello - Consulenza viso e corpo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.